Avere la tv in casa aumenta il rischio di obesità per i bambini. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Bambini – Avere la tv in camera da piccoli aumenta il rischio di sovrappeso e obesità nei bambini. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell’University College London su un campione di oltre 12.000 bambini, secondo cui avere la tv in camera all’età di 7 anni sarebbe collegato a un indice di massa corporea (BMI) e a una massa grassa (FMI) significativamente più elevate all’età di 11 anni, e a maggiori probabilità di essere sovrappeso rispetto ai bambini che non avevano una TV in camera da letto.

In particolar modo, sembra che il problema riguardi le bambine, che corrono un rischio del 30% più elevato di essere in sovrappeso all’età di 11 anni rispetto alle coetanee che non hanno una TV in camera; per i ragazzi il rischio è maggiore del 20%.

Dallo studio, pubblicato sull’International Journal of Obesity, sarebbe emersa una relazione dose-risposta, per cui le ragazze che guardavano più TV correvano un rischio maggiore di essere in sovrappeso.

Le cause del sovrappeso e dell’obesità sono complesse e molteplici. Il tempo trascorso di fronte allo schermo è parte di un quadro più grande, e ulteriori ricerche saranno necessarie tra i bambini più grandi e gli adolescenti, poichè l’utilizzo di media basati su schermi, inclusi computer, telefoni cellulari e tablet aumenta con l’età.

via | MedicalXpress

Articolo importato da benessereblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui