Il Bluetooth 5 è ormai realtà nel mercato smartphone. Il Samsung Galaxy S8 è stato il primo dispositivo mobile a essere commercializzato con questo standard (versione 5.0), seguito successivamente da Xiaomi Mi 6 e Sony Xperia XZ Premium. Per poter essere sfruttato però, saranno necessari accessori ad hoc. Prodotti di fatto assenti su larga scala in questo momento, ma che dovrebbero invadere il mercato nelle prime settimane del 2018.

Le specifiche dello standard 5 sono state ufficializzate a dicembre 2016 dal Bluetooth Special Interest Group (SIG). Sulla carta, copre un’area quattro volte maggiore, è due volte più veloce (bandwidth di 2 Mbps) e ha una capacità trasmissiva otto volte superiore rispetto al 4.2 LE, che ha avuto una larga diffusione in questi anni nel mercato smartphone.

Bluetooth 5.0

Il Bluetooth 5 include inoltre degli aggiornamenti che permettono di ridurre l’interferenza potenziale con altre tecnologie wireless come LTE e Wi-Fi, affinché tutti i dispositivi coesistano senza problemi. Un aspetto inevitabilmente rivolto al fenomeno dell’Internet of Things, destinato a crescere esponenzialmente nei prossimi anni.

Leggi anche: Bluetooth 5 ufficiale, il doppio più veloce di Bluetooth 4

In termini pratici, l’utente noterà un netto aumento di velocità nella trasmissione dei dati e, soprattutto, un più ampio raggio di trasmissione senza un aumento dei consumi. Inoltre, come specificato da Samsung in sede di presentazione del Galaxy S8, è possibile sfruttare nuove funzionalità come l’invio dell’audio a due cuffie senza fili o, ad esempio, a due speaker Bluetooth. 

bluetooth 5.0

Tra l’altro, utilizzando uno speaker o una cuffia Bluetooth, è possibile separare l’audio dei contenuti multimediali da quello delle notifiche: i suoni di notifica vengono quindi riprodotti sullo smartphone, mentre i contenuti multimediali sulle periferiche collegate. Tutte possibilità sfruttabili avendo a disposizione accessori con integrato il Bluetooth 5.

Allo stato attuale delle cose, tranne per alcuni casi isolati, la logica è quella di acquistare periferiche Bluetooth non completamente in grado di sfruttare le potenzialità di questo standard. Come sempre, la diffusione dello stesso sarà fondamentale per spingere i produttori di accessori ad adeguarsi. In questo, come spesso accade, Apple potrebbe giocare un ruolo fondamentale.

Bluetooth 5.0 Beats Solo 2 Wireless

Infatti, salvo stravolgimenti dell’ultima ora, la prossima generazione di iPhone integrerà il Bluetooth 5.0. Gli smartphone della mela, in questi anni, sono stati in grado di generare un enorme mercato parallelo legato proprio agli accessori. La stessa Apple, con l’acquisizione di Beats, ha messo le mani su un importante business legato alle cuffie wireless.

Leggi anche: Apple acquista Beats per 3 miliardi, vuole cambiare musica

L’azienda di Cupertino alzerà il sipario sui nuovi iPhone durante il solito Keynote di settembre. Non a caso, aziende come Anker e Incipio Group (di cui fanno parte brand come Griffin, Braven, Incase) hanno già annunciato di avere in programma la commercializzazione dei primi accessori con Bluetooth 5 tra la fine del 2017 e le prime settimane del 2018.

Bluetooth 5.0 Speaker bluetooth prodotto da Anker

L’inizio del prossimo anno potrebbe dunque essere fondamentale per la piena diffusione di questo nuovo standard. Di contro, non ci sono dubbi sul fatto che il mercato di accessori legato al Bluetooth 4.2 sopravvivrà ancora per quale anno, in attesa che la rivoluzione del 5 possa prendere definitivamente piede.


Tom’s Consiglia

Le Solo 3 Wireless sono cuffie bluetooth prodotte da Beats, azienda acquisita da Apple nel 2014. Compatibili con SIRI, sono ideali da utilizzare in abbinamento con gli iPhone.

Articolo importato da Tom's Hardware

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui