Che cosa mangiano le donne, chi fa la dieta e chi invece punta soprattutto sulla convenienza?

Che cosa mangiano le donne e quanto sono attente alla dieta? Un’ indagine Doxa/Unaitalia indaga ha messo a confronto due generazioni, le over 35 e le millensials. Le signore con più di 35 anni sono sicuramente più attente alla qualità, alla scelta dei cibi, mentre le giovanissime guardano soprattutto alla convenienza. Nonostante le tendenze vegane, non rinunciano alla carne. Il pollo (sano, leggero e versatile) è quella preferita da tutte le generazioni: 7 donne su 10 la portano in tavola tutte le settimane.

Secondo l’indagine Doxa, oltre il 70% delle donne italiane dichiara di mangiare frutta e verdura ogni giorno. Oltre una su due (il 55%) mangia pane tutti i giorni, mentre la pasta è un piatto quotidiano per una donna su tre (il 35%). Dopo i formaggi (consumati almeno una volta a settimana dal 78% delle donne) e i legumi (71%), il pollo è in assoluto la fonte di proteine più consumata dalle donne insieme alle uova (68%) e al pesce (65%).

In molte hanno poi ridotto il consumo di molti tipi di carne (il 63% i salumi e prosciutti, il 57% quella rossa, il 55% quella di maiale), mentre quasi totalità (oltre il 90%) continua a portarla in tavola. Meno della metà delle donne si concede altri tipi di carne almeno una volta la settimana: 47% il manzo, 41% il vitello e 39% il maiale.

Non è tutto. Quasi il 60% afferma di non essere stata a dieta nell’ultimo anno, ma la metà delle ragazze dai 18 ai 34 anni ammette di averne seguita una negli ultimi dodici mesi. Ma se l’approccio è diverso, il risultato non cambia, almeno dal punto di vista psicologico. La maggior parte delle donne di ogni generazione – il 65% – si dichiara mediamente soddisfatta dalla propria forma fisica. Il 22% rivelano di essere a proprio agio con il loro corpo, solo il 10% dice di essere insoddisfatta.

Articolo importato da benessereblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui