Non riuscite a dormire la notte? La colpa potrebbe essere delle app per il sonno. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Non riuscite a dormire la notte? La colpa potrebbe essere delle app che usate per monitorare il sonno. A suggerirlo è uno studio condotto dai membri del Rush University Medical Center di Chicago, secondo cui le applicazioni e i dispositivi progettati per aiutare a tracciare il sonno, potrebbero in realtà tenerci svegli la notte. Tali applicazioni possono addirittura generare ulteriori cattive abitudini del sonno.

Per esempio, nella speranza di aumentare il conteggio di ore di sonno registrate, una persona potrebbe trascorrere più tempo a letto, un comportamento che va contro le raccomandazioni fornite dai terapisti del sonno. Inoltre, i dati potrebbero essere imprecisi, poiché i dispositivi variano notevolmente in termini di rilevazione di movimento, e spesso non sono in grado di distinguere tra il sonno leggero e quello profondo.

Secondo gli esperti è dunque importante sapere come usare i dispositivi di monitoraggio del sonno, ed avere delle aspettative realistiche dalle app e da questi dispositivi.

via | DailyMail

Articolo importato da benessereblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui