Secondo piatto estivo semplice e veloce da realizzare, ecco le zucchine ripiene alla ligure che piacciono molto anche ai bambini

Le zucchine ripiene alla ligure rappresentano una ricetta estiva di grande gusto. Sfiziose quanto basta, sono farcite con un composto saporito a base di pancarrè, capperi, pinoli e tonno sott’olio, per un risultato veramente unico e che ben si addice alla stagione più calda dell’anno.

La ricetta può essere realizzata sia con le comuni che con le zucchine tonde, che si prestano alla grande ad essere farcite e sono caratterizzate da un aspetto decisamente più invitante.

Da poter preparare anche con il Bimby, si tratta di una preparazione che piace parecchio anche ai bambini i quali, sicuramente, non faranno i capricci di fronte ad un piatto tanto invitante come questo.

Un consiglio: non appena saranno di stagione, perchè non preparare anche i fiori di zucchine ripieni alla ligure? Utilizzate lo stesso composto per la farcia e non ve ne pentirete!

Ingredienti

4 zucchine
1 cipolla
1 uovo
3 fette di pancarrè
1 manciata di capperi
1 manciata di pinoli
1 cucchiaio di grana grattugiato
180 gr di tonno sott’olio
1 filetto di acciuga
sale e pepe
olio extra vergine di oliva
maggiorana

Preparazione

Lavare bene gli ortaggi, quindi metterli a cuocere, da interi, in acqua bollente salata per 10 minuti.

Scolare le zucchine e farle raffreddare. Eliminare le estremità e tagliarle a metà nel senso della lunghezza.

Prelevare parte della polpa con l’aiuto di un cucchiaino e tenerla da parte.

In una padella fare soffriggere la cipolla tritata in poco olio. Unire l’acciuga, i capperi, i pinoli e la polpa delle zucchine. Regolare di sale e pepe e fare cuocere per qualche minuto.

Allontanare dalla fiamma e trasferire nel mixer: unire il tonno scolato e sbriciolato e il pancarrè. Unire se necessario poco olio.

Ottenuto un composto cremoso utilizzarlo per farcire le zucchine. Farle cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa, fino al raggiungimento della doratura superficiale.

Foto | Via Pinterest

Articolo importato da gustoblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui