È passato un po’ di tempo dall’annuncio dell’atteso ritorno di Nokia nel mondo degli smartphone. Dopo l’uscita di Nokia 3 e 5 è finalmente giunto il momento del fratello maggiore. Nokia 6 deve mantenere le aspettative, anche se si tratta comunque di un terminale di fascia bassa, in attesa di Nokia 8, quello che dovrebbe essere il top di gamma.

Durante questo agosto bollentissimo siamo riusciti a passarci un po’ di tempo insieme. Volete sapere quali sono state le nostre impressioni? Rimanete con noi ancora per qualche minuto!

Recensione Nokia 6: confezione

La scatola di Nokia 6 si presenta subito bene. Sulla parte anteriore è stampata l’immagine dello smartphone con il logo Nokia a caratteri cubitali. Solo cercando bene potrete trovare il nome di HDM Global, la società che sta dietro a questo grande ritorno. Al suo interno, oltre al device, sono inclusi un paio di auricolari dallo stile tradizionale e il caricabatteria con uscita micro USB.

Purtroppo quest’ultimo, avendo una potenza di soli 1 A non ricarica Nokia 6 in maniera particolarmente veloce. Se desiderate tempi di ricarica più rapidi vi consigliamo di affidarvi a dei caricatori di terze parti fino a 2 A.

Design ed ergonomia

Se vi aspettavate un prodotto un po’ particolare dal punto di vista del design, con Nokia 6 rimarrete un po’ a bocca asciutta. Non che il dispositivo non sia bello da vedere, ma si tratta di uno stile molto classico. Ciò che secondo noi lo rende però davvero bello è la scocca totalmente in alluminio opaco. Questa dona anche un ottimo feeling con il tocco e un grip davvero niente male.

nokia 6

Nella parte  anteriore è ovviamente posizionato il display, con una diagonale da 5.5 pollici. I bordi superiore e anteriori sono abbastanza grandi e aumentano un po’ le dimensioni dello smartphone. 154 x 75.8 x 8.4 mm non sono infatti misure record e il peso di 169 grammi amplifica ancora di più la sensazione di avere a che fare con un device ingombrante. Per contro, forse proprio queste caratteristiche e il materiale costruttivo danno l’impressione di avere fra le mani un terminale davvero solido. 

Anteriormente troviamo poi la capsula auricolare, che funziona anche come secondo speaker, la fotocamera da 8 MP e il sensore d’impronte. Quest’ultimo funziona davvero bene. Unico neo potrebbe essere la scarsa differenza che si avverte al tocco rispetto al resto della scocca, che potrebbe rendere più difficile trovarlo al volo.

nokia 6

Posteriormente troviamo invece la fotocamera da 16 MP con flash dual LED e il marchio Nokia in bella vista. I pulsanti accensione e volume sono posti sul lato destro, mentre sul lato sinistro abbiamo il carrellino per la SIM e la microSD.

Hardware

Visto il prezzo di lancio di questo Nokia 6, è lecito non aspettarsi prestazioni da primo della classe. In effetti, se andiamo a spulciare la scheda tecnica ci accorgiamo subito di che pasta è fatto questo smartphone.

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 430 Octacore 1.2 GHz 64 bit.
  • Display: 5.5 pollici IPS 1920×1080.
  • GPU: Adreno 505.
  • RAM: 3 GB
  • Archiviazione: 32 GB espandibili tramite microSD.
  • Fotocamera anteriore:  8MP
  • Fotocamera posteriore: 16 MP f/2.0, phase detection autofocus, flash dual LED.
  • Batteria: 3000 mAh non removibile.
  • Software: Android 7.1.1 Nougat
  • Altro: sensore per le impronte anteriore, smart amplifier, Dolby Atmos.

Nonostante si tratti di caratteristiche tecniche non eccelse, dobbiamo dire che il pacchetto di Nokia 6 nel suo complesso si comporta davvero bene. Per approfondire questo aspetto vi rimandiamo però al prossimo paragrafo.

Software e prestazioni

Dopo la lunga ma non entusiasmante parentesi con Windows Phone, Nokia è finalmente passato ad un sistema operativo decisamente più versatile. Su questo Nokia 6 troviamo infatti una versione di Android denominata “pure”. Cosa significa?

Si tratta di una versione di Android praticamente identica a quella stock con tutti i vantaggi che ne derivano. Il sistema, nonostante la scheda tecnica è decisamente scattante e con solo qualche piccolo lag nelle operazioni più pesanti. CPU e Ram sono quindi più che sufficienti per affrontare tutto ciò che volete svolgere durante la giornata.

Altro punto a favore di Nokia 6 è la frequenza degli aggiornamenti. Sono infatti frequenti, anche se a volte questo significa solo ricevere le patch di sicurezza del mese in corso. A livello benchmark invece non potevamo aspettarci miracoli, anche se questo smartphone non sfigura di certo.

Buono come qualità ma non eccelso nel volume il sistema di altoparlanti stereo. A bordo troviamo anche il driver proprietari di Dolby Atmos per spremere ancora di più la parte audio.

Display

Lo schermo di Nokia 6 è un’unità IPS da 5.5 pollici. La risoluzione 1920×1080 è più che sufficiente e conta ben 403 ppi. La luminosità, così come i colori sono ben tarati. Unico problema (molto relativo) come per tutti gli IPS è la profondità dei neri.

nokia 6

Per quanto riguarda la leggibilità sotto alla luce solare diretta non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema. Anche con la luminosità automatica attiva il sensore adatta rapidamente i valori secondo le necessità ambientali.

Fotocamera

Se sulla carta le fotocamere di Nokia 6 sembrano essere promettenti, siamo rimasti un po’ delusi dalla parte software. I sensori da 16 e 8 MP dovrebbero infatti garantire foto decorose in tutte le condizioni di luminosità, ma così non avviene. Se in piena luce le immagini scattate sono decisamente buone, con il buio iniziano i problemi. La luminosità ponderata dal software è infatti insufficiente e con la modalità manuale è possibile rimediare soltanto in parte.

Stessa cosa accade con la parte video. I filmati registrati sono di buona qualità solo in condizioni di luce ottimali. Più che passabile invece la parte audio. Speriamo a questo punto che si tratti solamente di una scarsa ottimizzazione software, a cui sarebbe possibile far fronte con qualche aggiornamento. Vi lasciamo comunque la galleria delle immagini scattate in modo che possiate valutarle da soli.

Batteria

Buone sorprese invece sul fronte batteria. Se un’unità da 3000 mAh non è nulla di speciale i giochi cambiano se viene accoppiata ad un hardware poco energivoro. Durante una giornate media non farete nessun tipo di fatica ad arrivare ben oltre la mezzanotte, anche se lo smartphone scalda leggermente al posteriore.

Discorso diverso invece con un uso più pesante di Nokia 6. In questo caso, con un po’ di navigazione GPS e qualche gioco avrete la possibilità di arrivare solo fino a cena. Il risultato è comunque più che soddisfacente se rapportato alle prestazioni generali del device.

Prezzo e conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questa recensione di Nokia 6. Nonostante non si tratti di uno smartphone dalle prestazioni di punta abbiamo decisamente apprezzato il suo equilibrio generale. Sia il comparto software che quello hardware si comportano davvero bene, con un autonomia che non vi lascerà delusi. Unica pecca la fotocamera, che ha però un buon potenziale. Speriamo in un miglioramento delle prestazioni nei prossimi mesi.

Per il prezzo nulla da dire, già i 249 € del lancio sono più che corretti per un terminale di questo tipo. Lo potete acquistare sia su Amazon.it che sul sito ufficiale Nokia. Il nostro consiglio? Se siete fan del marchio scandinavo non dovete lasciarvelo scappare. Non ve ne pentirete!

Articolo importato da chimerarevo.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui