Per la prima volta è stata fatta luce sul ruolo della dopamina nei meccanismi che regolano i legami affettivi: i risvolti potrebbero essere fondamentali per molte malattie come la depressione.

Secondo il professor Barrett della Northeastern University le madri che sono più sincronizzate con i loro figli mostrano un’accentuata attività della dopamina e dell’amigdala guardando i loro bambini giocare. Non si tratta di una semplice opinione, ma del risultato di una ricerca per la quale è stata impiegata una nuova tecnologia: una macchina capace di due risonanze magnetiche in contemporanea: fMRI e PET.

Grazie alla PET e alla risonanza magnetica funzionale, i ricercatori coinvolti hanno scoperto che la dopamina ha un ruolo centrale nella regolazione dei legami affettivi. Solitamente connessa al sistema di ricompensa del cervello, la dopamina sembra essere particolarmente attiva nelle relazioni più strette e armoniose.

Questi risultati potrebbero aprire delle nuove prospettive per la cura di malattie come la depressione e la depressione post partum, ma anche in caso di disfunzioni sociali e di gravi dipendenze.

Via | sciencedaily.com

Articolo importato da benessereblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui