Vodafone di adegua all’applicazione della Regolamentazione Europea che prevede la possibilità di utilizzare la propria offerta domestica all’interno dei paesi dell’Unione.

La scadenza fissata dall’UE sull’abolizione dei costi di roaming in tutta Europa si avvicina e oggi abbiamo finalmente la conferma anche da parte di Vodafone, l’ultima compagnia telefonica italiana ad adeguarsi alle nuove disposizioni.

TIM, Wind e Tre hanno già iniziato a permettere a tutti i loro clienti di viaggiare in tutta Europa utilizzato il proprio piano tariffario e oggi Vodafone ha annunciato che l’adeguamento avverrà il giorno esatto del termine ultimo fissato dall’UE, il 15 giugno 2017:

Se viaggi nei Paesi dell’Unione Europea ti informiamo che a partire dal 15 giugno 2017, a seguito dell’adozione del Regolamento UE 531/2012 come modificato dal Regolamento UE 2015/2120, le componenti voce, SMS e dati della tua offerta nazionale saranno valide anche in tali Paesi. Potrai chiamare, inviare SMS e navigare senza alcun sovrapprezzo, nel rispetto delle condizioni di utilizzo corretto previste dall’articolo 4 del Regolamento UE 2016/2286. Se la tua offerta nazionale è a consumo, potrai utilizzarla anche nei Paesi dell’Unione Europea.

Questo l’elenco completo dei Paesi:

Austria
Belgio
Bulgaria
Cipro
Croazia
Danimarca
Estonia
Finlandia
Francia
Germania
Grecia
Irlanda
Italia
Lettonia
Lituania
Lussemburgo
Malta
Paesi Bassi
Polonia
Portogallo
Regno Unito
Repubblica Ceca
Repubblica Slovacca
Romania
Slovenia
Spagna
Svezia
Ungheria
Islanda
Lichtenstein
Norvegia
Isole Ahlands
Guadalupa
Saint Martin
Guiana Francese
Martinica
Mayotte
Reunion
Azzorre
Madeira
Gibilterra
Isole Canarie
Ceuta
Melilla
Isole Faroe
Isole Man

Sono esclusi, quindi, Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco e San Marino, dove resteranno valide le attuali tariffe per l’estero.

Via | Vodafone

Articolo importato da mobileblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui