“il Galaxy Note8 consente alle persone di fare cose che non avrebbero mai ritenuto possibili”.

A pochi giorni dal vociferato evento Apple, Samsung ha giocato di anticipo e ha presentato oggi al Mondo il nuovissimo Samsung Galaxy Note 8, pronto a sostituire il dimenticato predecessore che tanti problemi aveva dato agli utenti e alla stessa azienda.

Archiviati definitivamente i problemi alla batteria, Samsung è pronta a far nuovamente breccia nel cuore degli amanti della serie Note con uno dispositivo da 5.7 pollici e display curvo AMOLED Infinity con risoluzione 2,960 x 1,440 e il potete processore Snapdragon 835 o Exynos 8895 a seconda del mercato, lo stesso già visto sul Samsung Galaxy S8.

Il nuovo dispositivo sarà resistente all’acqua e alla polvere (IP68) e arriverà con minimo 64GB di spazio disponibile (i tagli da 128 GB o 256 GB sarà disponibile solo in alcuni mercati) e tutta una serie di ottime funzionalità: scansione dell’impronta digitale, dell’iride e del volto, ricarica wireless veloce, batteria da 3,300mAh, RAM da 6GB, fotocamera principale con due sensori Samsung ISOCELL da 12 megapixel ciascuno e fotocamera frontale da 8 megapixel.

DJ Koh, presidente della divisione Mobile Communications Business di Samsung Electronics, ha così commentato il nuovo top gamma di casa Samsung:

Siamo grati per l’incredibile passione dimostrata nel tempo dagli utenti della famiglia Note. Sono stati per noi una costante fonte d’ispirazione e abbiamo progettato il nuovo dispositivo appositamente per loro. Grazie all’Infinity Display, alla S Pen avanzata e alla doppia fotocamera, la più potente mai realizzata da Samsung, il Galaxy Note8 consente alle persone di fare cose che non avrebbero mai ritenuto possibili.

Il Samsung Galaxy Note 8 sarà disponibile a partire dal 15 settembre prossimo al prezzo suggerito di 999 euro per la configurazione base. Già da oggi, però, è possibile preordinare il dispositivo con la certezza di averlo il giorno dell’uscita.

Articolo importato da mobileblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui