Xiaomi ha deciso di investire sul mercato globale anche se al momento non abbiamo ancora dichiarazioni ufficiali in merito; sarebbe più corretto insomma usare il condizionale ma la richiesta di un prestito di ben un miliardo di dollari a diciotto banche ci fa pensare che in realtà manca poco all’annuncio. Ma procediamo con ordine.

Xiaomi è riuscita a recuperare la sua quota di mercato in questa prima metà del 2017 e continua ad essere uno dei principali produttori cinesi di smartphone: una situazione economico-finanziaria favorevole dunque per poter pensare a un’espansione nel mercato internazionale, con la conseguente apertura di negozi almeno nei principali Paesi dell’Europa e dell’America.

Non per niente recentemente l’azienda ha chiesto un prestito di ben un miliardo a diciotto banche per i prossimi tre anni per poter investire in importanti progetti: quali siano questi progetti non si sa ancora, visto che non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte del colosso cinese, ma se pensate che l’azienda ha recentemente stipulato un contratto con HMD (Nokia) e che quest’ultima ha l’obiettivo di espandersi in Europa e nel mondo forse arrivereste anche voi alla stessa conclusione. Non appena ne sapremo di più ovviamente vi aggiorneremo.

Via | Tech Crunch

Articolo importato da gadgetblog.it

Puoi legge l'articolo dal sito di provenienza qui